Callout piè di pagina: contenuto

Lo svolgimento di un corso per addetti alla gestione delle emergenze (che potete effettuare se vi trovate nella zona di Piacenza presso il Centro di formazione ed addestramento lavoratori Parallelo45), risponde in pieno a ciò che è stabilito in materia di sicurezza sul lavoro con il D.Lgs 81/08, con particolare riferimento alla sezione nella quale si parla della designazione e formazione degli addetti alla gestione di un’emergenza.

Parallelo45 realizza in Provincia di Piacenza, tra i numerosi corsi di formazione professionale (come, ad esempio, quelli per addestramenti specifici, quelli per l’utilizzo attrezzature o quello per la formazione alimentaristi) anche i seguenti corsi per gli addetti alle emergenze:

  1. Corso BLSD di rianimazione cardiopolmonare con defibrillatore
  2. Corso addetti primo soccorso
  3. Corso addetti antincendio, rischio basso, medio e alto

Svolgere uno tra i seguenti corsi permetterà di fornire al lavoratore la miglior preparazione possibile per scongiurare il verificarsi di una situazione di emergenza. Chi completa un percorso di formazione di questo tipo è in grado di:

  1. Organizzare il lavoro degli operatori in modo tale da prevenire la formazione di qualunque tipo di evento pericoloso, garantendo così la messa in sicurezza dell’ambiente di lavoro
  2. Saper riconoscere le differenti situazioni di emergenza, e mettere tempestivamente in atto le misure necessarie per debellarla
  3. Velocizzare le eventuali operazioni di allertamento dei vigili del fuoco o degli operatori di pronto soccorso, qualora si verificasse un’emergenza all’interno del luogo di lavoro
  4. Vigilare sui lavoratori in modo da evitare che vengano eseguite delle azioni di soccorso errate che, oltre a non contribuire alla risoluzione del pericolo, portano a crearne di nuovi.

Per tutte le aziende del territorio di Piacenza è possibile far seguire un corso di formazione per addetti alle emergenze presso la nostra sede di Parallelo45, situata in Viale dell’industria 7 a Castel San Giovanni.

Pulsante torna in alto